La SIBE con i due quarti centrali stratosferici (77 a 65) annichilisce Arezzo e mantiene la testa della classifica

Cinque i Dragons in doppia cifra che con gli extrapass piazzano ben 13 triple

Il piano tattico della partita preparato da coach Pinelli e dal suo staff era chiaro; in difesa accettare tutti i cambi, pazienza in attacco magari con un passaggio in più, senza gettare palloni al vento. I Dragons si sono fin da subito concentrati in difesa, ma dall’altra parte del campo il canestro sembrava coperto da un vetro, tant’è vero che dopo 8 minuti il punteggio vedeva avanti gli ospiti per 4 a 2 che addirittura allungavano sul 9 a 4 costringendo il coach laniero al time out. Solo negli ultimi 2′ Taiti e Staino ed una tripla di Pinna sulla sirena chiudevano il quarto con la SIBE avanti 10 a 9. Di tutt’altro tenore il secondo tempino. Prato prova la fuga grazie alle iniziative di Danesi, Pinna e Taiti, ma era soprattutto Smecca che prendeva per mano i suoi, piazzava 8 punti quasi in sequenza ai quali provavano a rispondere Dolfi e Gramaccia. Il bomber lituano Kirlys, oltre 25 di media ad allacciata di scarpe, era ottimamente imbrigliato dagli esterni pratesi, Staino e poi Sangermano, ed alla fine sarà tenuto a soli 6 punti. Biscardi ruba palla, lancia contropiedi. Il capitano poi mette anche la consueta tripla, e ancora sulla sirena la SIBE colpisce dall’arco con Fontani per il 39 a 34 di metà partita, ottimo viatico per la ripresa. Infatti pronti via e i rossoblu si trovano già con un margine in doppia cifra, vantaggio poi dilatato dalle triple in serie di Fontani, Danesi e Smecca, rispettivamente 4, 2 e una. Taiti continuava la sua serata eccellente (12 punti, 12 rimbalzi e 7 falli subiti) e quando inizia l’ultimo quarto Prato è avanti 21 (66 a 45) avendo concesso la miseria di 11 punti e 3 canestri dal campo agli amaranto. Prima parte del quarto con il divario che si mantiene sull’ordine dei 20 punti con un Pinna scatenato. Poi però quando lo staff pratese pensa già di premiare i 17enni portati in panchina, l’Amen ha un sussulto con Cutini, Dolfi e Provenzal riavvicinandosi, ma mai sotto la doppia cifra. Negli ultimi giri d’orologio Danesi, Pinna e Fontani (top scorer della gara con 19 punti) chiudono in tripudio sul 77 a 65.

Vittoria prestigiosa perché gli aretini partono con i favori dei pronostici per il salto di categoria. Se vogliamo guardare il bicchiere mezzo vuoto sulla prestazione di stasera, è stata la difficoltà ai rimbalzi d’attacco, (uno solo) e qualche amnesia sui tagliafuori; il bicchiere non solo mezzo pieno, ma addirittura colmo fino all’orlo, è dato dal gioco corale che permette sempre di trovare l’uomo più libero per il tiro, anche se talvolta ai supporter pratesi in tribuna, pure stavolta accorsi numerosi, potrebbero scoppiare le coronarie nel vedere i propri beniamini rinunciare al tiro, per trovarne uno a più alta percentuale.

Con questo 5° trionfo su 6, la SIBE mantiene la prima posizione in coabitazione con Carrara, Quarrata e Colle Valdelsa. E sabato prossimo quello che vedrà opposti i Dragons ai colligiani guidati in regia dall’ex Moroni, sarà il match clou della giornata, e potrà meglio definire le ambizioni dei lanieri.

TV Prato trasmetterà la telecronaca di SIBE vs Amen Arezzo martedì 13 novembre alle alle 23,50 e mercoledì 14 novembre alle 15,20 sul canale principale (74 del Digitale Terrestre), oltre a svariate repliche in tutta la settimana su TVPratoSport1 (212 DT) a partire da mercoledì 14 in prima serata alle 21, poi giovedì 15 alle 16 e venerdì 16 novembre alle 19,00.

SIBE PRATO vs AMEN AREZZO 77 a 65 (10/9 – 39/34 – 66/45)

Dragons: Danesi 17, Biscardi 3, Saccenti NE, Staino 2, Sangermano, Fontani 19, Guarducci NE, Smecca 11, Pinna 13, Manfredii NE, Marini NE, Taiti 12; Allenatore Pinelli, assistenti: Fusi e Parretti.

Amen: Baracchi NE, Dolfi 18, Cutini 16, Kirlys 6, Gramaccia 8, Fascetto NE, Vannini 2, Bianchi, Calzini, Giommetti 8, Provenzal 7 ; Allenatore Delia

Arbitri: Burroni di Sovicille e Toscano di Asciano