Mamma mia che SIBE! Abbattuto anche U.S. Livorno (58 a 88)

In terra labronica un travolgente Fontani guida i Dragons al terzo trionfo consecutivo

Avanti tutta! Impiega poco più di un quarto la SIBE a smorzare gli ardori della Brusa Livorno che prova a far valere l’effetto del suo inospitale PalaCosmelli. Labronici che partono fortissimo, contestano tutti i tiri ai rossoblu e colpiscono dall’arco. Dopo 4 minuti, quando coach Pinelli è costretto a chiamare timeout, i Dragons si trovano sotto 7 con già 6 errori al tiro, ed hanno realizzato solo 2 miseri liberi con Staino. Sospensione che il coach utilizza solo per tranquillizzare i suoi, perché le scelte di tiro sono giuste, spesso sputate dai ferri che non perdonano nulla. La tripla di Danesi e 9 a fila di un immarcabile Fontani permettono il riaggancio e di chiudere il 1° quarto sul 15 a 14, con gli amaranto che spinti da un ottimo Congedo, hanno il merito di vincere l’unico quarto, (su 12) che fin qui la SIBE concede agli avversari. C’è Biscardi in cabina di regia nel 2° quarto ed il capitano piazza subito la tripla del sorpasso. Il ritmo dei pratesi è frenetico e finalmente anche dai 6,75 i canestri diventano amici (alla fine sarà un eccellente 17 su 33 nelle triple). Un bersaglio a testa dall’arco colpito da Staino e Fontani, poi 2 da uno Smecca esaltante ed in netto recupero, danno il là alla prima fuga ospite, anche se i “lunghi” Pinna e Taiti sono insolitamente imprecisi da sotto, ma alla fine cancelleranno l’inverecondo 2 su 17 dal campo in coppia con altre cifre eccellenti: 19 rimbalzi, 8 assist e 4 recuperi. Si va al riposo con Prato in controllo sul 27 a 36.

Alla ripresa coach Sanna si affida ancora ai giovani perché ai più esperti Bettini, Davini, Sminara e Volpi, riesce ben poco. Sono allora i 20enni terribili Brunelli e Congedo a provare a tenere in scia i padroni di casa. Ma stasera la SIBE ha un mattatore assoluto in Fontani che piazza ancora tre triple (alla fine 6 su 9) e Danesi a orchestrare ed a colpire anche lui dai 6,75. Staino osserva la serata “nonstre” del compagno di reparto e si mette a disposizione, si sbatte in difesa ed aiuta a dare la spallata decisiva. Quando comincia l’ultimo parziale sul 43 a 61, la gara è già in ghiaccio, anche perché ancora 5 di Fontani e 5 di Staino ampliano ulteriormente il gap. Il più 24 arriva con le triple di Taiti e Smecca, con quest’ultimo che corona una gara eccellente riempiendo il suo carniere con rimbalzi, recuperi e stoppate. Coach Pinelli a 4′ dalla sirena manda in campo tutti i giovanissimi, ed allora pensi di pagare dazio; macché, Sangermano, Lancisi e Saccenti mettono ancora tanta verve concedendo a Guarducci di piazzare la tripla che vale i primi punti del play. E che dire dell’esordiente Pacini? (Dragons N° 102) In poco più di 200 secondi con autorevolezza nobilita il suo personale tabellino: 6 punti e 3 falli subiti per il nipote e cugino d’arte (Luca e Filippo Magni vi dicono qualcosa?). Sono i giovani a dare il più 30 (88 a 58) che mantiene Prato in cima alla classifica a punteggio pieno, e con uno strabiliante +80 di differenza canestri dopo tre gare.

A fine partita staff pratese ovviamente soddisfatto, ma parola d’ordine in casa SIBE: testa bassa e tanto lavoro perché domenica alle Toscanini arriverà il Costone, avversario spesso ostico per i Dragons perché il talento offensivo degli esterni senesi non si discute. Ago della bilancia potrebbe essere il duello sotto le plance con gli interni pratesi, sulla carta, più performanti degli avversari, ma dovranno dimostrarlo sul campo anche con maggior precisione nelle conclusioni.

 

US BRUSA LIVORNO vs SIBE PRATO 58 a 88 (15/14 – 27/36 – 43/61)

Livorno: Brunelli 18, Seminara 8, Volpi C, Bettini 3, Davini 3, Volpi M. 3, Ristori 3, Morucci 5, Ghezzani, Congedo 15; Allenatore Sanna

Dragons:,Danesi 11, Biscardi 3, Saccenti, Staino 11, Sangermano 2, Fontani 32, Lancisi, Guarducci 3 Smecca 12, Pinna 5, Pacini 6, Taiti 3; Allenatore Pinelli, assistenti: Fusi e Parretti.

Arbitri: Panicucci di Ponsacco e Puocci di Firenze