Partenza sprint della SIBE che sbanca Pontedera (79 a 98)

I Dragons giocando di squadra mantengono la vetta solitaria della classifica

È ancora una volta l’avvio straordinario della SIBE che toglie, già alla fine del primo quarto (14 a 34), ogni velleità di rientro ai padroni di casa. I Dragons non sbagliano quasi nulla e con Fontani, già 11 al primo intervallo, Pinna, Taiti e Smecca partito nello starting five, obbligano coach Pillastrini dopo meno di 5 minuti, a provare a fermare gli indemoniati avversari con un time out; sospensione che a dire il vero serve a poco perché Danesi è in serata di grazia dall’arco, 6 su 8 e 22 punti, alla fine massimo stagionale per il play termale, così i Dragons possono tirare il fiato a inizio del 2° quarto. I pratesi perdono qualche pallone per leggerezza e con i liberi e le triple di Meucci, la Juve accorcia le distanze. Biscardi non lascia spazio al giovanissimo play Giacchè, e con Taiti e Pinna dominanti in paint area, Prato riesce sempre a mantenere il gap intorno ai 15/20 punti. Nel finale di quarto va a segno Staino che s’è preso un sabato di tutto riposo, poi Smecca realizza quasi sulla sirena, per il 33 a 51 con il quale le squadre vanno negli spogliatoi dove coach Pinelli invita a non abbassare la guardia per scongiurare il serrate inevitabile dei pisani.
L’atteso forcing che è arrivato, ma Pinna, doppia doppia che non fa più notizia, Fontani e Taiti, con la collaborazione di Danesi dall’arco, hanno evitato che i padroni di casa tornassero sotto la doppia cifra, pagando solo nel finale per qualche sbavatura che il bravo Giacché con una tripla sulla sirena da metà campo, rischiava di far pagare caro, riaprendo i giochi (57 a 69). Ma coach Pinelli ha prontamente risuonato la carica e 2 monumentali giochi da 3 punti di Taiti, canestro e fallo, e 6 consecutivi di Pinna, oltre alla 5^ e 6^ tripla di Danesi, riportavano subito il distacco a distanza di sicurezza, nonostante l’impegno di Meucci, 6 triple anche per il fratello dell’ala che due anni or sono lasciò bellissimi ricordi nella SIBE. Negli ultimi minuti spazio anche per i giovanissimi, fra i quali mancava Sangermano per il quale in Società c’erano state grandi apprensioni per un’influenza molto virulenta, ed al quale a fine gara tutti i Dragons hanno dedicato la vittoria. Gli Under rossoblu si sono anche stavolta fatti trovare pronti con Guarducci e Marini che non hanno patito i più esperti avversari ed anzi con 2 di Lancisi e 5 di Manfredini hanno addirittura incrementato il vantaggio per un finale che non ammette repliche (79 a 98)

Domenica i Dragons torneranno alle Toscanini dove dovranno vedersela con l’US Livorno, squadra che pur navigando in classifica nelle posizioni di rincalzo, è sempre in grado di inaspettati colpi di coda, potendo contare su un gruppo di marpioni espertissimi della categoria.

JUVE PONTEDERA vs SIBE PRATO 79 a 98 (14/34 – 33/51 – 57/69)

PONTEDERA: Puccioni 2, Meucci 20, Lucchesi, Giusti Mau. 3, Gorini 11, Martini 3, Giacchè 12, Nassi, Doveri D. 18, Doveri S. 5, Giusti Mat, Gasperini 5 ; Allenatore Pillastrini

Dragons: Danesi 20, Biscardi, Staino 2, Fontani 24, Lancisi 2, Guarducci, Smecca 8, Pinna 17, Marini, Manfredini 5, Taiti 18; Allenatore: Pinelli. Assistenti:Fusi e Parretti.

Arbitri: Corso di Pisa e Celentano di Arezzo