Spettacolo Sibe: Agliana battuta 77-71

I Dragons si aggiudicano il derby. Grazie a una difesa magistrale recuperano 11 punti di svantaggio e chiudono in volata regalando un successo importante a squadre e tifosi.

Prato, 11 ottobre 2021Una partita bellissima, come da pronostico. Alla Toscanini, tornata a riempirsi dopo due anni, si è disputato un derby vero, giocato con grande ritmo e grande intensità. Agliana parte forte come previsto e come ho fatto anche le gare precedenti con un secco 11-0. Tuttavia, i Dragons rimangono lucidi: producono gioco e, nel frattempo, cominciano a caricare di falli i pistoiesi. Positivo l’ingresso di Smecca dalla panchina che ha il merito di dare fluidità al gioco offensivo. Molto bene gli Under Navicelli, Pacini e Marini che collezionano un bel minutaggio.

Secondo e terzo quarto: Sibe cerca consuma il sorpasso. Nel secondo quarto i padroni di casa si fanno sotto con alcuni strappi. Agliana cerca spesso il suo lungo Zeneli, top scorer di serata che, però, incontra una resistenza agguerrita. Nel terzo Staino sale in cattedra. Il capitano, con tre giocate difensive, due giocate offensive, un rimbalzo d’attacco e due assist, mette il turbo alla Sibe portandola a giocare il quarto quarto in volata facendo cambiare il volto alla gara. Smecca e Magni, entrambi prodotti del settore giovanile Dragons e legati da una forte intesa, raccolgono e trasformano.

Ovviamente Agliana non ci sta e va al contrattacco. Il quarto quarto è sul filo dell’equilibrio e Agliana riesce pure a riportarsi avanti. Prato tiene botta e ribalta il risultato con le triple di Danesi e due giochi da tre punti di Magni, senza dimenticare il dinamismo di Marini in difesa che contiene Zeneli. Negli ultimi minuti Sibe mantiene alta l’attenzione, rimane lucida, come ha sempre richiesto il coach, e lo si vede negli ultimi possessi, nelle ultime tre chiamate di Danesi e ancora nell’ultima difesa di Navicelli sul playmaker pistoiese o nell’assist di Magni a Smecca. Una gara che premia il gruppo e il percorso.

Il commento di coach Pinelli

“Una vittoria convincente, figlia di un anno di lavoro” per coach Marco Pinelli che ne ha raccolto quelle “impressioni positive che stavamo aspettando. Abbiamo vinto una partita difficile, con una competitor che nutre ambizioni di vertice. Una gara di lucidità, di sacrificio e di compattezza” sottolinea ancora Pinelli che su questi concetti ha insistito molto. “Spesso ci è mancato qualcosa nel finale di gara, oggi abbiamo dimostrato di saper vincere. Complimenti allo staff che ci supporta e un elogio alla partita di sacrificio di Staino, a Smecca e Magni per la sinergia e ai subentranti tutti a segno” conclude.

Il tabellino: Magni 24, Smecca 15, Danesi 10, Marini 9, Staino 7, Navicelli 6, Vannini 4, Pacini 2, Manfredini Saccenti, Pittoni, Zardo. Allenatore: Marco Pinelli. Assistenti: Gabbiani (vice) e Parretti.