Serie C Gold, Sibe Gruppo AF di forza su Lucca. Prato e Toscanini in delirio

Pinelli: “Bravi a restare lucidi nel finale. Smecca, esempio per i nostri giovani. Stasera festa ma da domani subito al lavoro”

Prato, 5 dicembre 202193 punti dei Dragons e secondo tempo eccellente. Tre break indirizzano la gara: quelli in avvio, il 10-0 di inizio terzo quarto e 9-2 a 2’ dal termine. MVP Smecca con una difesa monumentale su Barsanti e una prova da 22 punti.

La cronaca

Sibe Gruppo AF torna a blindare le Toscanini imponendosi con autorità su Lucca per 93-82. Nel primo quarto i ragazzi di coach Pinelli approcciano la gara subito con energia, mettendo due triple di striscia con Danesi e capitan Staino. La difesa, come sempre, è l’arma in più nei primi minuti, e la Sibe porta Lucca anche a tirare qualche pallone nel muro, costringendo così l’allenatore avversario ad un timeout dopo pochi minuti. Sapevamo che Lucca, squadra piena di talento, avrebbe iniziato a segnare, è così è stato. La buona circolazione di palla, le ottime letture sui Pick and Roll, e l’ottima spaziatura, consentono ai ragazzi pratesi di chiudere il primo quarto avanti 24 a 22. Nel secondo quarto la partita è punto a punto. Da una parte Prato, che continua a segnare sia dall’arco sia da sotto, e dall’altra Lucca che con Pierini soprattutto, riesce a rimanere agganciata. Il quarto termina 44 a 42 per Lucca, rimarcando così, il grande equilibrio in campo.

In avvio di secondo tempo, coach Pinelli rimanda in campo lo starting five e sembra quasi la fotocopia del primo quarto. Allungo laniero fino al +12 e timeout lucchese. Stavolta, però, al rientro dal minuto di sospensione, i pratesi stringono ancora di più le maglie e grazie soprattutto a 3 ottime difese consecutive respingono al mittente le sortite offensive lucchesi. Il quarto termina 71 a 62 per Prato.

Nell’ultimo quarto i lanieri salgono in cattedra continuando a segnare grazie ad un ottimo movimento senza palla e nuovamente grazie alle letture sui Pick and Roll. Smecca e Navicelli chiudono qualsiasi cosa, Danesi e Staino superlativi sia nel distribuire assist sia nella finalizzazione delle azioni corali, Magni e Vannini a fare la voce grossa nel pitturato. La Sibe chiude così la partita davanti ad un folto gruppo di supporters a cui vanno i ringraziamenti di giocatori e staff per l’energia che riescono sempre a trasmetterci.

Il commento nel post-gara

Entusiasta il coach Marco Pinelli per il risultato e per la prestazione dei ragazzi: “Abbiamo fatto una partita di grande qualità corale. Siamo partiti molto bene e l’abbiamo subito indirizzata e siamo riusciti anche a rotare dieci giocatori e questo ci ha permesso di arrivare più lucidi nel finale così da sfruttare al meglio le opportunità offensive”.

Un momento più di tutti ha determinato l’andamento della gara: “Lo strappo del terzo quarto si è rivelato decisivo per l’economia della partita che ci ha permesso di incanalare la fine del terzo e il quarto a giocare la pallacanestro che volevamo e lo strappo finale a tre minuti dalla fine ha fatto la differenza. Per tutto l’arco della gara, la squadra è stata molto brava a seguire in difesa e rompere i loro giochi e a togliere soluzioni di gioco ai loro interpreti di grandissima qualità tecnica come Barsanti, Benini e Burgalassi”.

Ora uno sguardo ai nostri: “Danesi è stato eccellente a inizio partita in fase realizzativa, nella seconda parte è stato decisivo nel dare i tempi contro le loro difese e i raddoppi. Staino ha fatto una partita di grande livello in entrambe le fasi: ha messo assist e tiri decisivi, eccellenti i due assist per Vannini sullo strappo finale. Magni ha giocato una partita di grande generosità teneva molto a fare bella figura e questa partita ha giocato col cuore e in fondo la sua volontà ha pagato la voglia di non mollare: è risultato decisivo.

Navicelli molto importante nell’economia della partita grande pressione sul loro playmaker; ha gestito le esigenze dei compagni insieme a Danesi nelle fasi decisive, anche con canestri da fuori molto importanti; la sua una partita di grande generosità. Bene come approccio i nostri tre 2002 entrati in campo Pacini, Marini e Saccenti, entrati in fasi molto calde della partita e bravi a non fare traballare l’equilibrio della squadra. Hanno fatto cose importanti sia a livello difensivo sia a livello offensivo senza palla mandando a canestro i compagni.

Vannini ha fatto una partita di grande sacrificio perché è in un periodo dove fisicamente sta gestendo un problema importante e lo sta facendo con grande generosità e grande dedizione. Si sta sacrificando molto per la squadra e oggi tra il terzo e il quarto periodo il suo impatto è stato decisivo per incanalare la partita dove volevamo e portare a casa il risultato. La sua presenza si è rivelata preziosa e anche se ci dà poco minutaggio in questo momento è importante per il bene e per gli equilibri della squadra.

Lascio per ultimo Alberto Smecca e con grande orgoglio sottolineo la partita che ha fatto perché è un prodotto del nostro vivaio la dedico a tutti ragazzi non so settore giovanile di prenderlo come riferimento Alberto ho già difeso contro giocatore ha giocato anche in serie A la loro guardia Barsanti ha difeso in maniera eccellente ed è stato eccellente anche in attacco e lucido nei momenti finali un esempio di dedizione di attenzione e di volontà per tutto il nostro movimento. Il bello di questa squadra e che ogni settimana ha un protagonista diverso”.

“Adesso – aggiunge ancora Pinelli – festeggiamo ma solo per poco perché già da domani dobbiamo essere bravi a resettare e recuperare le energie che mercoledì andiamo in campo a San Giovanni, in una partita che può essere lo spartiacque della nostra stagione. Un grazie a tutti i tifosi che, come sempre, ci hanno sostenuto e ci hanno fatto sentire il calore della città. Infine, un ringraziamento al nostro responsabile settore giovanile Carlo Mariotti che durante la settimana, in concomitanza con gli impegni dell’Under 20, ci ha messo a disposizione quattro 2006 per l’allenamento e per preparare al meglio questa partita. Abbiamo fatto qualcosa di importante per tutto quanto il movimento giovanile premiando questi quattro ragazzi 2006: è stato anche un grande momento di sinergia e programmazione futura, per far toccare con mano ai nostri giovani ciò che vuol dire essere Dragons, quindi avanti su questa strada”.

Il tabellino

Manfredini, Marini, Danesi 17, Magni 17, Staino 20, Navicelli 5, Saccenti, Pittoni, Smecca 22, Zardo, Pacini 2, Vannini 10.