C Gold, altro che riscatto: Sibe Gruppo AF incontenibile! Difesa e ritmi alti: sbancata Valdisieve 62-104. E poi la dedica: forza Lorenzo!

Pinelli: “Uno degli inizi migliori di sempre. Ci impegniamo a trasmettere senso di appartenenza. Plauso al gruppo squadra”

27 novembrePrato c’è. Eccome. E lo dimostra alla sua maniera: ambiente, gruppo, valori, squadra. In una parola: insieme. Una gara ben costruita in difesa e preparata molto bene nel poco tempo a disposizione quella di Sibe Gruppo AF, in uno dei campi più insidiosi di tutto il campionato e con un avversario veramente ostico. I dati certificano la capacità dei Dragons di essere squadra sempre. Ottima la condivisione della palla con 9 giocatori a referto: 6 pure in doppia cifra. Impressionante il numero di assist ovvero 25. Ottima le cifra ai sotto i tabelloni: 45 rimbalzi catturati. Chiedevamo il riscatto, abbiamo avuto un trionfo.

La cronaca

Due punti strappati a Valdisieve in trasferta. Approccio positivo dopo l’inizio sotto di sei punti. I Dragons non si scoraggiano e iniziano a macinare. Difesa ferrea e condivisione della palla, nei tempi giusti, portano a un +10 al primo riposo con già 8 giocatori entrati in campo. Il contributo di tutti si vede nel tesoretto che aumenterà fino a circa +20 all’intervallo lungo. Sibe gioca sull’onda dell’entusiasmo mentre Valdisieve non riesce a mettere a frutto il suo indubbio valore; in certi momenti si arriva pure a un +40. Ampie le rotazioni di Sibe con ingresso anche di Ndoye, tutti minuti decisi per la sua crescita, ed esordio stagionale per Mercogliano.

Il commento

Marco Pinelli nel post gara: “Credo sia uno dei migliori inizi stagione della storia di questa società a questo livello. Ciò ci inorgoglisce e allo stesso tempo ci responsabilizza molto. Siamo tanti pratesi: abbiamo un forte senso di appartenenza e cerchiamo di trasmetterlo a tutti coloro che sono con noi”.

“Sulla gara – prosegue il coach – non voglio star qua a fare il fisiologo: dico solo che dopo mercoledì tutto l’ambiente è stato eccellente e ha messo la squadra nelle condizioni per poter recuperare energie fisiche e nervose. Il gruppo squadra è stato impeccabile nel restare compatto e concentrato, preparando la gara al meglio in un campo sempre molto ostico per tutti. La mentalità farà sempre la differenza, In tutti i momenti della stagione e la qualità della gestione delle difficoltà sarà determinante”.

E guardando agli impegni: “La prossima gara sarà bellissima, quanto dura. Andiamo ad Arezzo, una squadra fortissima, lo scorso anno arrivata terza con Spezia subito dietro le Montecatinesi e rinforzata con in mercato estivo importante. Andremo là con la nostra umiltà e il desiderio di fare la nostra gara. Dedichiamo la vittoria al nostro 2006 Lorenzo Forti, che è in ospedale ed ha passato sei giorni non facili. Adesso sta meglio e gli mandiamo in grande abbraccio, a lui e alla famiglia. Lo aspettiamo presto in campo. Forza Lorenzo, forza Dragons!”

Il tabellino. Manfredini 11, Mercogliano, Danesi 5, Magni 11, Staino 5, Navicelli 11, Ndoye, Smecca 5, Salvadori 23, Pacini 22, Mascagni 11.