Una Sibe tutta cuore batte la Synergy e si regala una tranquilla sosta natalizia (76 a 82)

I Dragons dopo la solita partenza shock con un finale travolgente espugnano il PalaDrago di San Giovanni Valdarno

Non mi piace e non sono solito usare affermazioni sul tipo: “abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo”, ma per l’impresa che i Dragons hanno compito sabato sera a San Giovanni Valdarno, l’iperbole rende bene l’idea. Risollevarsi due volte dal meno 17 e mantenere la lucidità dopo aver impattato sul 65 a meno 6’ dall’ultima sirena, dimostra come alla SIBE ci sia la voglia di non arrendersi mai.
Coach Pinelli ha quasi pronto Fontani, ma preferisce non rischiarlo e sfruttare i 22 giorni che attendono i pratesi al prossimo incontro con Montevarchi. Con Smecca acciaccato, spazio quindi al giovane Navicelli con la responsabilità della regia, Danesi e Staino a completare il trio degli esterni e Pinna e Taiti, nonostante gli ultimi due giorni travagliati del pivot, a contrastare nel pitturato i 208 cm del montenegrino Jovic. Come detto i padroni di casa partono meglio, molto meglio; il quintetto valdarnese è già tutto a referto dopo meno di 5 minuti e nonostante le triple di Staino e Navicelli ed i giochi da 3 punti di Pinna e Taiti, i Dragons si trovano sotto 25 a 13 al primo intervallo, ma quel che è peggio sono le percentuali ridicole dal campo (19 %). Nel secondo quarto la reazione laniera non si fa attendere: Navicelli e Goretti si accendono, Staino e Pinna (ancora in doppia doppia!) colpiscono dai 6,75 e con un 2 su 2 dalla lunetta, Smecca confeziona il primo sorpasso. Sei punti consecutivi di Goretti e 5 di Smecca arginano in parte il nuovo tentativo di fuga interno dopo l’obbligatorio timeout di coach Franceschini. I biancoarancio, con Brandini cecchino infallibile, già 16 all’intervallo, vanno al riposo sul +8 (48 a 40) con Prato che concede qualche passaggio anche agli Under 18 di Fusi, Pacini e Manfredini.
In spogliatoio coach Pinelli si fa sentire dai suoi, soprattutto per la difesa che concede troppo; però dagli spogliatoi entrano ancora più pimpanti i valdarnesi che con 2 triple di Corsi ed una di Jovic, bissano il più 17 del massimo vantaggio. Con Danesi che litiga con i canestri del PalaDrago e segna solo dalla linea della carità, è capitan Staino (22 pt. top scorer di serata) a tenere in partita i suoi con 9 punti in meno di 3’. Navicelli segna in acrobazia e quando inizia l’ultimo quarto i padroni di casa conducono 63 a 55. E qui, basilare per il trionfo è stata la determinazione e il gioco di squadra. Fioccano recuperi e assist, Pinna e Staino mettono le triple, anche Danesi fa pace con i ferri valdarnesi che gli erano stati nemici per tutta la gara, e piazza la tripla della staffa, ma sono soprattutto i giovani del gruppo, Goretti (nella foto) e Navicelli a guidare rimonta e sorpasso e a mettere la freccia per una vittoria insperata poco prima e a dividersi il titolo di MVP del match terminato in gloria sul 76 a 82. Nell’apoteosi pratese nota stonata è l’insufficiente 19 su 31 ai liberi, fondamentale dove solo Staino e Smecca si sono distinti con il 100%.
Adesso il campionato si ferma fino a domenica 12 gennaio, quando alle Toscanini per l’ultima del girone d’andata arriverà Montevarchi che nell’ultimo turno ha sconfitto il forte Castelfiorentino. In casa SIBE si gongola per un 7° posto superiore alle attese, soprattutto a causa dell’infortunio di bomber Fontani, già pronto però al rientro.
Dragons e SIBE augurano felici feste a tutti gli sportivi pratesi ed alla impareggiabile #dragonsfamily.

 

SYNERGY S. GIOVANNI VALDARNO vs SIBE PRATO 76 a 82 ( 25 a 13 / 48 a 40 / 63 a 55)

Synergy: Marchionni, Corsi 11, Bartolozzi 6, Donnini NE, Resti NE, Pelucchini C. 11, Pelucchini M. 5, Jovic 17, Brandini 20, Innocenti, Prosperi Ne, Ceccherini 6; Allenatore Franceschini

Dragons Prato: Danesi 10, Staino 22, Navicelli 18, Fontani NE, Zardo NE, Pacini, Smecca 7, Pinna 10, Goretti 12, Manfredini, Taiti 3; Allenatore Pinelli, assistenti Fusi e Parretti

Arbitri: Sposito di Livorno e Piram di Campiglia Marittima